Skip to content

Babilonia infernale

giovedì 29 novembre, 2007.

metropolis.jpgL’ultimo romanzo che ho letto è Metropolis di Thea Von Harbou. Mentre parlavo con il docente relatore della tesi, mi ha suggerito che in Metropolis per l’appunto le macchine erano immaginate come macchine a vapore. Quindi il mio interesse era scientifico diciamo, prima ancora che filologico. In realtà si è dimostrato un clamoroso buco nell’acqua per entrambi i motivi. Innanzi tutto, probabilmente i riferimenti alla macchina a vapore sono nel film che non ho visto ed è del marito dell’autrice: Fritz Lang. Ma questo romanzo, particolarmente tedioso, pubblicato nel 1912 non corrisponde neanche alla sceneggiatura del film del 1926 di cui sono stati ritrovati importanti “pezzi mancanti” recentemente. L’autrice ci ha lasciato solo quest’opera di un certo rilievo e già questo doveva insospettirmi. La storia probabilmente la conosciamo già. C’è l’uomo che ha creato le macchine che regolano la sua città e c’è suo figlio che si innamora di colei sta per innescare la rivolta degli “operai”. Riferimenti biblici, magici e misterici a go-go per una storia innervata dalla mentalità tedesca dell’epoca. La maggior parte dei personaggi sono assolutamente bidimensionali, il monaco Desertus non assolve a nessuna delle normali funzioni narrative. C’è, senza un perchè. Se mentre lo leggete vi capita di pensare ad altro non preoccupatevi è normale.

“Ti sei scordato che gli amanti sono sacri. Anche se si sbagliano, Joh, il loro errore è sacro. Anche se sono folli, Joh, la loro follia è sacra. Perchè dove esistono gli amanti, esiste il giardino di Dio, e nessuno ha il diritto di cacciarli di lì. Nemmeno Dio. Solo il loro peccato lo può.”

Thea Von Harbou, Metropolis, Milano, Newton, 1996, pp. 126.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: