Skip to content

Interesting, I think.

lunedì 5 maggio, 2008.

Prendere una penna, un foglio, e dedicare tempo ed energie alla scrittura: ecco un buon sistema per farsi venire in mente altre idee, probabilmente migliori di quelle da cui si è partiti.

Ma non solo. Anche confronto, riflessione e pazienza.illustrazione di Angelo Ruta

Poco prima di Natale, nella fase aurorale di questo blog, avevo proposto il racconto di Daino Il domani è in gran parte figlio dell’oggi (ed oggi è stata una buona giornata). Nei giorni di vacanza le visite erano particolarmente scarse e, mio malgrado, tolsi il racconto in attesa di tempi migliori. Merita ben altra visibilità. Nei prossimi giorni, a partire da questa sera, questo breve racconto tornerà nuovamente online.

Molti avranno visto il film Tutta la vita davanti. Film che ha posto di nuovo in evidenza, qualora ce ne fosse bisogno, la situazione di molti lavoratori e in particolar modo i precari dei call center. Demonizzato dal film (così come l’umanità in generale) il call center è anche lo sfondo di questo racconto. Quinte scenografiche, o fondale d’acquario, necessarie per poter mettere in scena i grotteschi eroi di un’umanità giovane e metropolitana quasi da ultimo natale dell’umanità.

Con una pervicacia estenuante ho tentato di tracciare precise linee editoriali per questo blog, nato essenzialmente per contenere le mie recensioni. Con il tempo mi è stato impossibile mantenere la rotta. Ad ogni concessione alle correnti ho però tentato di rispondere con elastiche virate. Torno allora alle radici e alla materia: libri, letteratura, scrittura, racconti… Niente recensioni anche per questa volta quindi, solo nudo testo di un giovane scrittore e chissà che un domani non possa ospitare altre penne. Negli ultimi anni alcuni blog sono diventati libri e bloggers scrittori (Belle de Jour, Diario intimo di una squillo per bene, e adesso già telefilm) e nella finzione di una serie televisiva uno scrittore diventa forzatamente blogger…

Il mestiere dello scrittore fa schifo, è come avere i compiti a casa tutti i giorni per tutta la vita.

Hank Moody, Californication

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: