Skip to content

Arte contemporanea o provocazione?

domenica 1 giugno, 2008.

Martin Kippenberger, Zuerst die Fuesse (Prima i piedi)Negli ultimi giorni ha suscito forti polemiche l’opera del tedesco Martin Kippenberger raffigurante un crocifisso con una rana ed esposta nella nuova sede del Museo di Arte moderna di Bolzano. I vertici ecclesiastici hanno preso posizione contro quest’arte che alza sempre più il tiro, la provocazione è arrivata a toccare il simbolo più importante per i cristiani, un simbolo che rappresenta da 2000 anni i sentimenti più alti e profondi dell’umanità. 

Maurizio Cattelan, Donna crocifissa

 

 

 

 

 

Notizia di quest’oggi, per non essere da meno l’artista-provocatore Maurizio Cattelan espone in Germania nella città di Pulheim, vicino a Colonia, la sua ultima opera che rappresenta una donna crocifissa.

Senza scendere in facili moralismi la domanda mi sorge spontanea: l’arte ha ancora un suo valore/significante o come dice qualcuno l’arte moderna è di per sè provocatoria?

Enrico Franceschini su MyTube (blog di Repubblica.it) dice al riguardo arte “concettuale”? Scusate non ho capito il concetto.

Insomma ha ancora un senso la Merda d’artista?

Annunci
6 commenti leave one →
  1. lunedì 2 giugno, 2008. 14:52

    Amo l’arte contemporanea e mi piace da morire Maurizio Cattelan.
    Invece di essere bigotti e censurare le opere degli artisti bisognerebbe provare a coglierne le provocazioni: le loro opere spesso esprimono disagio comunicando in maniera del tutto originale e non retorica lo stesso pensiero dei loro più feroci oppositori, non ti pare?
    Saluti al direttore.

  2. martedì 3 giugno, 2008. 16:00

    Sapevo che la redazione di Marfisiquotidiani non sarebbe rimasta insensibile al tema Cattelan… tra l’altro cercavo un vostro post da “linkare”. Ne avevate parlato in un vostro articolo se non sbaglio?
    Allora, in definitiva ha ragione Baselitz quando dice quel che conta nell’arte è aver successo economico. Come? Scandalizzando…?

  3. martedì 3 giugno, 2008. 16:22

    Se l’arte mira al ritorno economico, non è più arte. L’arte deve esprimere un sentimento, e può darsi che quelle due opere lo esprimano. Io personalmente, potrei interpretarla così: non solo Gesù è stato crocifisso, ogni giorno nel mondo, animali e persone subiscono violenze e sevizie, spesso fino alla morte.

    Svegliamoci!

  4. martedì 3 giugno, 2008. 19:26

    Mah io non sono un’intenditrice, ma ho studiato e amato molto l’arte contemporanea. Devo ammettere che talvolta non riesco a cogliere la provocazione, o la carica artistica di opere come quelle dell’osannato Cattelan ma di sicuro è una mia mancanza.

  5. Fabrizio permalink
    mercoledì 16 luglio, 2008. 16:23

    Se tutto è arte, niente è arte.
    La rana crocifissa è arte? E’ provocazione, giustificano alcuni.
    Allora prendere a martellate la Pietà del Michelangelo, essendo provocazione, è un gesto artistico?
    E c’è bisogno di provocare proprio il sentimento religioso?
    Ed esclusivamente quello cristiano?
    Secondo me, questa NON è arte. E’ un modo furbo di far soldi facendo parlare di sè senza rischiare troppo, come succederebbe se si insultasse Maometto.

  6. sabato 31 ottobre, 2009. 2:12

    Sono un giovane pittore e spesso tratto anch’io temi quali la religione. Ciò nonostante credo che spesso e volentieri si faccia uso della provocazione per diventare noti al pubblico e fare xcio’ soldi facili. Ok, il Papa colpito da un meteorite è qualcosa di fantastico, sarebbe un evento così improbabile che paradossalmente farebbe credere che qualcuno lassù ci sia veramente!!! Credo xò che colpire personaggi, in realtà simboli per la comunità mondiale, sia fin troppo semplice per rendersi visibili, quasi alla maniera di quel bullismo che appare su Youtube o basso moralmente quanto i ricatti di Corona.. Spesso si allarga troppo il confine di arte, facendovi rientrare provocazioni che, oltre a fare scalpore, riempiono anche le insaziabili tasche di svariati “artisti”. Vincenzo Rizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: