Skip to content

I am quietly waiting for…

venerdì 14 gennaio, 2011.

Ora sto tranquillamente aspettando

la catastrofe della mia personalità

per sembrare di nuovo bello,

e interessante, e moderno.

La campagna è grigia

e marrone e c’è bianco sugli alberi,

la neve e il cielo che ridono

sempre meno, meno divertenti

non solo più scuri, non solo grigi .

Potrebbe essere il giorno più freddo

dell’anno, cosa pensa lui di

questo? cioè, cosa penso io? E se penso,

forse io sono di nuovo me stesso.

Frank O’Hara, “Mayakovsky”, in meditations in an emergency, 1957.


Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...