Skip to content

Dieci, cento, mille semplici punti di svolta

mercoledì 12 ottobre, 2011.

Nel suo libro Il punto critico. I grandi effetti dei piccoli cambiamenti l’autore canadese Malcolm Gladwell racconta e chiarisce come tendenze di ogni tipo possano assumere nuove forme e avere svolte improvvise. Questi possono essere cambi generali nei comportamenti sociali, un’idea o una moda. Perché alcuni trends attecchiscono ed altri no? Cosa rende un particolare marchio di scarpe sportive un prodotto da possedere assolutamente? Come possono le persone scoprire una moda e partecipare ad essa? La questione può essere ridotta semplicemente al bisogno di seguire e riconoscersi nelle persone che frequentiamo?

Nel suo lavoro, Gladwell esplora il momento in cui qualcosa diviene comune e come si diffondono i prodotti, le idee, i messaggi e le abitudini sociali. Il sociologo canadese studia il modo in cui si sviluppano e scoppiano i trends scorgendo un andamento similare a quello delle malattie e delle epidemie.

Le epidemie, come le tendenze, nascono con poco, forse anche da una singola persona con un virus, poi esplodono rapidamente finché non raggiungono l’intera popolazione comparendo ovunque. Infine diminuiscono gradualmente o si estinguono all’improvviso. Gladwell ci mostra come questi cambiamenti non avvengono in maniera graduale e pacifica, ma spesso in un solo drammatico momento. Il giornalista del New Yorker identifica tre tipi di persone capaci di influenzare lo sviluppo di queste epidemie sociali:

I connettori sono le persone che in una comunità hanno un ampio circolo sociale. Questi conoscono un numero di persone superiore alla media ed amano presentare amici ad altri amici o conoscenti. Inoltre le persone che conoscono provengono da differenti livelli sociali, culturali, professionali ed economici.

Gli esperti di mercato sono quegli individui con sorprendenti cognizioni o particolarmente esperti in un settore. Questi sono predisposti a trasmettere il loro sapere agli altri. Gli esperti di mercato raccolgono e ordinano le informazioni e sono primi a rendere visibili i nuovi trends.

I venditori, infine, sono quegli individui carismatici capaci di grandi doti di negoziazione. Non hanno un vero e proprio potere sulle persone, quanto una sorta di influenza. Essi sono influenti perchè le persone desiderano imitarli.

Gladwell nel suo libro riesce a presentare le idee più complesse con una semplicità contagiosa e uno stile chiaro, tutto sembra alla portata della nostra comprensione grazie ai mille esempi presi dalla storia e dall’attualità. Il punto critico non è solo rivolto agli addetti ai lavori o a chi studia l’origine sociale dei trends, ma è una lettura che fa pensare, offre una nuova prospettiva sulle nostre potenzialità e finalmente ci invita a ristrutturare la nostra concezione del mondo.

“Soluzione cerotto”

L’espressione non dovrebbe essere considerata in termini negativi. Il cerotto è una soluzione economica, conveniente e assai versatile per una serie notevole di problemi. Nella loro storia, i cerotti hanno probabilmente permesso a milioni di persone di continuare a lavorare, cucinare o camminare quando altrimenti sarebbero state costrette a smettere. La soluzione del cerotto, in effetti, è la migliore, perché offre un rimedio con un impiego minimo di fatica, di tempo e di soldi. Questo genere di soluzioni risveglia, ovviamente, in noi un istintivo disprezzo. Abbiamo la sensazione che le vere risposte a un problema devono essere complete, che la virtù consiste nell’applicazione caparbia e indiscriminata di uno sforzo, che solo la calma e la costanza vinceranno la gara. Il problema, naturalmente, è che l’applicazione indiscriminata di uno sforzo non è sempre possibile; a volte abbiamo bisogno di una scorciatoia comoda, ci serve un modo di ottenere molto con poco, e questa in definitiva è l’essenza di tutti i punti critici.

Malcolm Gladwell, Il punto critico. I grandi effetti dei piccoli cambiamenti, BUR, Milano, 2009, pp. 298-299.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. mercoledì 12 ottobre, 2011. 14:09

    Si potrebbero completare le recensioni dei libri inserendo una scheda sintetica dello stesso, dove sia indicato Editore, Prezzo, Pagine…
    Saluti

    • sabato 15 ottobre, 2011. 16:39

      È senz’altro un’ottima idea, però siamo affiliati Amazon con link autogenerati che rimandano ai libri trattati. Lì sono presenti tutte le informazione sulle edizioni e i prezzi più vantaggiosi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: