Vai al contenuto

La tregua

sabato 25 Mag, 2019.

La cosa peggiore è che non sono accadute cose terribili che mi siano piombate addosso, che abbiano frenato i miei migliori impulsi, che mi abbiano tarpato le ali, che mi abbiano legato a una routine letargica. La routine me la sono fabbricata con le mie mani, e nel modo più semplice: mediante l’accumulo. La certezza di sapermi capace di qualcosa di meglio mi ha messo in mano il rinvio, che in fin dei conti è un’arma terribile e suicida. Ecco perché la mia routine non ha mai avuto né carattere né definizione: è sempre stata provvisoria, ha sempre costituito una via precaria da percorrere finché durava il rinvio, che consisteva nell’eseguire il mio compito giornaliero durante quel periodo di preparazione che a quanto sembra consideravo imprescindibile prima di lanciarmi definitivamente verso l’attuazione del mio destino. Che idiozia vero? Adesso risulta evidente che non ho vizi cospicui, ma credo che ormai non potrei fare a meno di procrastinare: è questo il mio vizio, d’altro canto incurabile. […]

È evidente che Dio mi ha riservato un destino oscuro. Non proprio crudele. Semplicemente oscuro. È evidente anche che mi ha concesso una tregua. All’inizio,  ho riluttato a credere che potesse essere la felicità. Mi sono opposto con tutte le mie forze, poi mi sono dato per vinto, e l’ho creduto. Ma non era la felicitò era solo una tregua. Adesso sono confitto nel mio destino. Ed è più oscuro di prima, assai più oscuro.

Mario Benedetti, La tregua

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: